La crisi della supply chain nel 2021

Il 2021 è stato l’anno che ha segnato un’importante crisi globale della supply chain. Gli interi processi logistici aziendali si sono dovuti di conseguenza adattare ai cambiamenti del mercato per affrontare questa nuova realtà che ha caratterizzato l’anno passato.

Ecco che in questo nuovo articolo, i tecnici di Blocksistem desiderano analizzare quali sono le cause della crisi nella supply chain e alcuni consigli su come attenuare gli effetti.

Crisi della supply chain nel 2021: cosa è accaduto?

Nel 2021 abbiamo assistito ad una vera e propria crisi globale per svariati fattori; uno tra questi è stata la scarsità di chip per la produzione di attrezzature elettroniche e per la mancanza di materie prime nei diversi settori industriali.

Addirittura, secondo l’azienda leader del Consulting Accenture, si stima che circa il 94% delle aziende più influenti al mondo registrate nella lista Fortun 1000 abbia dovuto sospendere l’intero processo della supply chain a causa della pandemia.

Ecco alcune delle principali cause che hanno condotto l’intero sistema produttivo mondiale a scontrarsi con la crisi.

Scarsità di contenitori marittimi

I trasporti internazionali si sono scontrati con una enorme scarsità di contenitori marittimi utili per il trasporto delle merci e delle materie prime via mare.

Questa mancata disponibilità di contenitori è stata poi ulteriormente penalizzata da un elevato aumento dei costi per il loro noleggio che ha ulteriormente complicato l’intero sistema logistico marittimo.

Mancanza di trasportatori e camionisti

La crisi pandemica ha inoltre accentuato il problema della scarsa reperibilità di camionisti e trasportatori via terra complicando a sua volta le tempistiche per i ritiri e le consegne dei materiali alle aziende.

La crisi della supply chain nel 2021

Rincaro di materiali

Con la crisi della supply chain abbiamo assisto ad un massivo rincaro delle materie prime, nello specifico per le materie plastiche, la gomma e il legno.

Questo rincaro è dovuto specialmente anche ad un lento recupero della domanda a livello internazionale che ha limitato la disponibilità di approvvigionamento per le aziende.

Crisi dei chip

Anche la mancanza di semiconduttori ha contribuito all’arresto di interi processi produttivi specialmente nel versante elettronico e automobilistico.

Come ottimizzare i reparti di stoccaggio merci per far fronte alla crisi?

Un buon punto di partenza per poter fronteggiare al meglio gli impatti di questa crisi è senza dubbio massimizzare le performance del proprio magazzino per lo stoccaggio delle merci.

Secondo i professionisti di Blocksistem infatti una valida soluzione è quella di installare nuove scaffalature industriali per espandere le aree di stoccaggio e poter ospitare il maggior numero di merci richieste dai clienti.

Un altro consiglio inoltre è quello di affidarsi alle nuove tecnologie e ai software di gestione per le scaffalature metalliche che mai come oggi sono di fondamentale importanza per rendere efficienti al massimo tutti i flussi logistici e di movimentazioni dei prodotti tra gli scaffali, tenendo elevati standard di sicurezza per gli operatori.

Richiedi una nuova fornitura di scaffalature metalliche industriali

Una volta compresa l’importanza di ripensare agli spazi del proprio magazzino per poter fronteggiare la crisi della supply chain, non ti resta che richiedere oggi stesso una consulenza mirata per la progettazione di nuovi scaffali industriali da installare nei tuoi ambienti aziendali.

Come fornitori numero uno in Molise, Abruzzo e Marche di scaffali magazzino, cantilever, soppalchi e sistemi di picking, Blocksistem può aiutarti nella scelta della miglior soluzione a te dedicata.

Come fare? Basta compilare il modulo qua sotto o telefonarci per ricevere assistenza immediata da parte del nostro staff.

    Nome e Cognome*

    Azienda*

    Città*

    Provincia*

    Email*

    Telefono*

    Il tuo messaggio

    Dichiaro di avere preso visione e accettato la normativa sulla privacy Block Sistem per il trattamento dei dati inseriti su questo modulo.

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.